martedì, 11 Maggio, 2021

Parla Andrea Silvestrini: “Roma non può aspettare”

0

“Possiamo dire con soddisfazione che il lavoro paga. Lo stato di salute del PSI nella capitale è decisamente buono. Abbiamo un coordinatore in quasi tutti 120 comuni dell’area metropolitana e nei 15 municipi di Roma. Proprio due giorni fa, è stata nominata Nancy Somma coordinatrice del PSI di Ciampino; una giovane compagna preparata e capace che saprà fare bene”.

Lo afferma il Segretario del Psi di Roma Andrea Silvestrini: “Questo è il segnale – continua – che oltre ad esserci organizzati capillarmente sul territorio ci stiamo anche rinnovando. Oltre a curare con grande attenzione l’organizzazione stiamo lavorando molto sulla comunicazione e sui contenuti. Un ruolo importantissimo in questo senso ce l’hanno i nostri forum tematici chiamati a studiare, elaborare sintesi e fare proposte.

Sei segretario della federazione di Roma da circa un anno. Quali gli obiettivi che ti poni per il Partito?
Gli obiettivi che mi pongo, che si pone l’intera Federazione Romana, sono almeno due: tornare protagonisti nella politica Romana rimettendo il Partito sui binari dopo anni di deragliamento ed essere un punto di riferimento importante per tante e tanti cittadini, cercando di rappresentare per molti anche una vera e propria speranza.

Parliamo di Roma. Il mandato del sindaco Raggi volge al termine. Facciamo un bilancio del lavoro della giunta a 5 Stelle che al suo insediamento aveva promesso miracoli per la città…
Se mi chiedi un bilancio dopo quattro anni di governo Raggi posso dirti che è negativo. Troppi errori di metodo da parte della giunta pentastellata, troppi municipi saltati e troppi ritardi nell’amministrazione di questa città. Ritardi che Roma non può permettersi. C’è un dato allarmante; negli ultimi quattro anni a Roma sono aumentate le disuguaglianze ed è aumentata la distanza tra periferia e centro, Roma oggi è collocata negli ultimi posti della classifica tra le capitali europee e non per demerito dei romani come dice qualcuno. Comunque alla fine del mandato mancano ancora 10 mesi, tante cose, si possono ancora fare. il mio augurio è che la Sindaca e la sua Giunta possano in questi ultimi mesi riscattarsi e dare più dignità a Roma e rendere la vita ai romani un po’ più tranquilla adoperando un cambio di marcia strutturale nel governare la Capitale. Mobilità, emergenza abitativa, ambiente, ripresa economica e lotta alle povertà. Questi sono i cinque temi e le cinque priorità sui quali noi Socialisti stiamo lavorando e sui quali lavoreremo nei prossimi mesi e questi sono i temi che da subito dovrebbe iniziare ad affrontare questa amministrazione se vuole salvare qualcosa di questo quinquennio.

Qual è il rapporto con gli alleati in consiglio comunale?
Con il Partito Democratico e con gli altri partiti della coalizione siamo ripartiti dalla straordinaria operazione di marzo che ci ha portato a vincere le elezioni suppletive e ad eleggere alla Camera dei deputati Roberto Gualtieri nel 1 collegio di Roma. Stiamo lavorando dunque per un centro sinistra più largo possibile e unito dove poter far convivere le migliori esperienze politiche e le migliori esperienze civiche della città . A Roma si vince se si sta uniti. L’appello che facciano a tutte le forze di centro sinistra è di mettere da parte i propri interessi e pensare al futuro di Roma e dei romani. Un ottimo lavoro che sta andando in questa direzione lo sta facendo il gruppo dirigente Dem Romano e il suo segretario Andrea Casu che qualche giorno fa abbiamo anche avuto come ospite su questa testata con una bellissima intervista. Abbiamo il dovere di trovare al più presto le sintesi necessarie per battere la destra e costruire il futuro di Roma con un buon governo capace di affrontare al meglio le criticità accennate sopra. Quindi prima di far partire il toto-nomi sui futuri possibili candidati sindaci chiediamo alle forze di centro sinistra un confronto sui temi. Non possiamo permetterci di aspettare ottobre e la fine delle elezioni regionali. Stiamo parlando di Roma e il confronto, il lavoro , va iniziato subito.

Secondo te quale sarà il futuro della Raggi? Recentemente Grillo sembra averla scaricata. Che significa?
Significa che la Raggi non sarà ricandidata poi però quello che accadrà veramente non può saperlo nessuno. All’interno del Movimento 5 Stelle c’è un dibattito aperto sulla possibile ricandidatura di Virginia Raggi vediamo come andrà a finire. Questa cosa però non deve assolutamente condizionare il lavoro delle forze di centro- sinistra.

Vedi qualche pericolo in una destra bravissima a raccogliere il malcontento ma altrettanto brava a soffiare sul fuoco delle tensioni sociali?
Vedo una destra che urla, che semina odio, che pur di aumentare consenso o un like in più sui social è disposta a tutto. Vedo una destra che non ha un’idea di città, che non ha una visione. Qui la destra ha una storia e una tradizione radicata; pensare che la nostra città possa essere amministrata dai questi signori mi preoccupa. Anche perché fino a qualche tempo parlavamo di centro-destra ora invece parliamo purtroppo solo di destra. Per questo facciamo un appello a tutte le forze democratiche e antifasciste della città per impedire che chi fino a ieri come Salvini odiava Roma e i romani domani la possa amministrare.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply