venerdì, 18 Giugno, 2021

Per amore dell’Italia, Marco Di Lello (Psi): «L’Italia va ricostruita e dobbiamo farlo noi»

0

«Se volessimo creare una sintesi di questa giornata, potremmo dire che questa Italia va cambiata». A dichiararlo è stato Marco Di Lello, coordinatore nazionale del Psi, durante il meeting Per Amore dell’Italia promosso dal Partito Socialista Italiano e l’Associazione Spirito Libero che si sta svolgendo presso la Limonaia di Villa Strozzi a Firenze. «L’Italia di oggi va ricostruita, e dobbiamo farlo noi. Noi socialisti, noi Sel, noi Pd, noi Udc, lasciatemelo dire: non facciamoci del male con veti reciproci, abbiamo bisogno di una larga base sociale» ha detto Di Lello.

LA CRISI NON SI RISOLVERA’ IN SEI MESI – «Ci sono diversi modi per affrontare la crisi: come Berlusconi, fingendo di non vedere, oppure ridistribuendo la ricchezza: quel poco di ricchezza che c’è va ridistribuita. Siamo passati dal sorriso falso dell’ex premier alle lacrime di oggi, vere, umide» ha sottolineato Di Lello.

CALCIO MERCATO E LAVORO VERO – Sulla questione cruciale della fiscalità e sul modo di distruibire il peso della crisi, Di Lello ha fatto l’esempio del calcio-mercato, un argomento in questi giorni presente su tutti i quotidiani. In particolare ha fatto riferimento al “caso Ibrahimovic”. «Il giocatore ceduto dal Milan e passato al Paris Saint Germain guadagnava 10 milioni, ora ne guadagnerà 15. Ma prima ne pagava 5 di tasse, ora 11.  A Parigi – ha continuato l’esponente del Psi – c’è un Presidente socialista che ha capito che con le tasse di gente come Ibrahimovic si potrà tenere qualche tribunale o asilo in più aperto».

RISORSE DA GUARDARE E NON TOCCARE – Il coordinatore nazionale del Psi ha poi ricordato la difficoltà per tanti amministratori locali di far quadrare i conti nell’impossibilità di fornire i necessari servizi. «Esistono risorse che si possono guardare e non toccare. E questo è assurdo – ha poi aggiunto Di Lello – Infine dobbiamo dire con forza che l’Europa è chiamata a solidarizzare anche il debito».

ATTACCO A MONTI  «Si taglia, finti risparmi e veri disagi per i cittadini: il rischio – ha concluso il coordinatore del Psi – è che la questione sociale venga meno. Bisogna amare il Paese con passione e forza. L’Italia sta perdendo le energie migliori che vanno sfruttate al meglio. L’Italia è da cambiare e lo faremo senza sosta proponendo idee e soluzioni».

Silvia Sequi

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply