martedì, 22 Giugno, 2021

PFM canta De André, evento di Capodanno al Parco della Musica

0

Non è ancora Pasqua ma i festeggiamenti per il Capodanno nella Capitale si preannunciano col botto già da questi giorni. Infatti, Ticketone ha aperto le prevendite per l’ultima imperdibile data del fortunatissimo tour “PFM canta De André” (prodotto da D&D concerti con il patrocinio morale della Fondazione Fabrizio De André e organizzato da Ventidieci) che il prossimo 31 dicembre, alle ore 22:00, approderà nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.

 

PFM, tra rock e progressive

“PFM canta De André” vedrà sul palco una formazione spettacolare con due ospiti d’eccezione: Flavio Premoli (fondatore della PFM) con l’inconfondibile magia delle sue tastiere e Michele Ascolese, storico chitarrista di Faber, soprannome, questo, inventato dal suo amico Paolo Villaggio, autore anche dei testi della fortunatissima, ma ai tempi perseguitata da censura e magistratura, “Carlo Martello Ritorna Dalla Battaglia Di Poitiers”, e anche di “Il fannullone”.Fabrizio De André (Genova, 18 febbraio 1940 – Milano, 11 gennaio 1999), che nel corso di quasi quarant’anni di carriera ha venduto oltre 65 milioni di dischi, non è solo uno dei più importanti cantautori italiani ma anche uno dei più significativi poeti del Novecento. La carriera di quello che per i temi trattati nelle sue canzoni diventerà il cantore degli sconfitti e il poeta degli emarginati, inizia nel 1961 quando esordisce con un 45 giri della Karim con “Nuvole Barocche” e, nel retro, “E fu la notte”. I primi anni di carriera sono grami per Faber, che medita di abbandonare la carriera artistica, ma tutto cambia quando, nel 1967, Mina incide “La canzone di Marinella”, proiettandolo nell’Olimpo della canzone.

 

Il legame tra Faber e la PFM

Il legame tra Faber e la PFM inizia nel 1978 quando la rock band gli presenta nuovi arrangiamenti di alcuni dei suoi brani più famosi, lanciando anche l’idea di un tour assieme. Sempre restio ad esibirsi sul palcoscenico, De André all’inizio nicchia ma poi accetta e il tour prende il via il 21 dicembre 1978 da Forlì, rivelandosi non solo un grande successo di pubblico ma anche discografico con due dischi registrati dal vivo.
La PFM Premiata Forneria Marconi ha uno stile unico e inconfondibile che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un’ entità unica e affascinante. Nata nel 1970 (discograficamente nel 1971), la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale che mantiene tutt’oggi.
Nel 2017 PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella “Royal Rock Hall of Fame” tra i 100 artisti più importanti del mondo, mentre nel 2018 ha ricevuto a Londra il prestigioso riconoscimento come “International Band of the year” ai Prog Music Awards Uk. Nel 2019 ha partecipato – per la terza volta – alla “Cruise to the edge” (fino a oggi unico artista italiano a partecipare all’evento), facendo tappa per una breve tournée in Gran Bretagna, per approdare poi alla prima parte del fortunatissimo tour “PFM canta De André Anniversary”. Durante l’estate ha portato in tutta Italia il “TVB Tour” in cui PFM ha presentato il proprio repertorio. Tra “TVB” e “PFM canta De André – Anniversary” PFM ha superato gli oltre 100 concerti nel 2019. Sempre nello stesso anno ha ricevuto anche diversi premi e riconoscimenti tra cui il Premio Nazionale Franco Enriquez, il Premio Miglior Tour (Rock targato Italia), il Premio Pierangelo Bertoli “Italia d’oro” e infine la rivista inglese “Prog Uk” ha nominato Franz Di Cioccio (unico musicista del mondo latino) tra le 100 icone della musica che hanno cambiato il nostro mondo.

 

Antonio Salvatore Sassu

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply