lunedì, 12 Aprile, 2021

Psi
Partire dalla scuola per il rilancio del Paese

0

Grazie al successo del Governo e all’unità che gran parte delle forze politiche italiane hanno dimostrato nel sostenerlo, ora i soldi ci sono.
Grazie all’Unione Europea l’Italia non solo riceverà parecchie decine di miliardi ma potrà spenderli senza doverne rendere conto ad alcuno, fuorché ai propri cittadini.
Come questi miliardi verranno spesi è una questione assolutamente politica.
Per ciò che riguarda la scuola, l’università e la ricerca, gli investimenti dovranno innanzitutto mettere fine alla questione precariato e alla fatiscenza delle strutture. Poi sarà necessario ripensare i modelli organizzativi di riferimento, modernizzare il sistema e mandarlo definitivamente a regime.

Il PSI riunirà immediatamente i suoi gruppi di lavoro, farà le sue proposte e le sosterrà in Parlamento e nelle piazze, appunto tra quei cittadini italiani che unici avranno il diritto di giudicare quanto il successo politico in Europa si concretizzerà in un successo civile e sociale.

E’ necessario riattivare l’ascensore sociale e sostenere la ripresa demografica, è necessario dare ai nostri giovani pari opportunità affinché possano esprimere le loro molte potenzialità.
La scuola pubblica statale e le università sono il luogo di elezione per il reale rilancio del Paese. Noi socialisti ne siamo consapevoli e ci batteremo affinché ciò possa avvenire.

Enzo Maraio
Segretario nazionale PSI

Luca Fantò
Referente PSI scuola, università e ricerca

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply