domenica, 17 Ottobre, 2021

Rifare l’Italia, i seminari di Mondoperaio e Fondazione Socialismo

0

Si sono conclusi ieri i primi quattro incontri dei seminari di Mondoperaio e Fondazione socialismo dal titolo ‘Rifare l’Italia’. Incontri che fanno riflettere anche sulla necessità di ‘rifare gli italiani’.
Nei quattro giorni di incontri mediatici fatti sulla piattaforma face book, hanno seguito in diretta mediamente circa 150 ascoltatori. Negli interventi si sono avvicendati Luigi Covatta, Luca Cefisi, Giuliano Amato, Giuseppe Pennisi, Pia Locatelli, Giulio Sapelli, Vito Gamberale, Luciano Pero, Daniele Cocca, Riccardo Nencini, Giovanni Cominelli, Andrea Ichino, Luciano Benadusi, Anna Monia Alfieri, Enrico Maria Pedrelli, Laszlo Andor, Luca Visentini, Paolo Pombeni, Giuseppe De Rita, Ernesto Galli Della Loggia e Michele Salvati. Basterebbero questi nomi per comprendere l’importanza, le profondità di analisi e lo spessore degli interventi.

Il tentativo è quello di stimolare il dibattito politico, ma anche di elaborare proposte politiche per il futuro sia in ambito nazionale che nel contesto internazionale ed europeo. Sono emersi i limiti di questo governo, ma anche il deterioramento politico e sociale che stiamo vivendo. L’invito è quello di trarre spunto da questi importanti dibattiti per elaborare un programma politico necessario ad uscire dal tunnel buio in cui ci troviamo con l’aggravante della pandemia. Tra molte difficoltà è possibile realizzare un cambiamento per il futuro della società. Un grande impegno attende i giovani chiamati in causa per costruire il loro futuro. Le competenze non mancano, ma nemmeno gli ideali di un socialismo liberale a cui ispirarsi. Formazione scolastica e cultura sono i pilastri su cui poggiare l’azione politica futura. E’ molto importante che il lavoro fatto brillantemente da Mondoperaio e da Fondazione Socialismo non vada disperso e diventi patrimonio per la definizione di una linea politica socialista che guardi lontano. L’autonomia e la ripresa di un dialogo con il mondo cattolico oggi sono di fondamentale importanza per costruire un futuro migliore cambiando le storture politiche e sociali che sono in atto e che rappresentano una pericolosa deriva per la sopravvivenza della democrazia.

 

Per dare ampia visione divulgativa e cognitiva degli interventi, evitando le penalizzazioni che possono derivare da un lavoro di sintesi, riteniamo opportuno riportare le registrazioni integrali dei seminari svolti, dando appuntamento per il prossimo seminario del 24 gennaio alle ore 16 che si svolgerà con le stesse modalità operative dei precedenti incontri.

 

Prima parte

Seconda parte

Terza parte

Quarta parte

 

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply