domenica, 26 Settembre, 2021

Scrive Benedetto Di Mambro:
Lettera ai compagni dell’Avanti!

0

Sono un “diversamente” giovane dell’area territoriale di Cassino, in provincia di Frosinone. Mi sono iscritto al Partito Socialista Italiano (quello di Nenni e De Martino) nel lontano 1972. Avevo 23 anni e studiavo presso l’Università La Sapienza di Roma. Ho vissuto tutti i travagli del PSI ma ho tenuto la tessera, con tutte le sue varie esperienze, fino al 2006. L’alleanza con i Radicali mi rabbrividì. Nel 2007 seguii Amato e Giugni nel nascente Partito Democratico ma rimasi socialista dentro, un socialista amareggiato. Da qualche tempo ho il desiderio di tornare alla mia Casa Madre. Il PSI, in provincia di Frosinone, è ancora vivo e vegeto e fa sentire fortemente la sua diversità non perdendo però mai la propria identità e la propria ragion d’essere. Sono un socialista riformista, autonomista e di sinistra. Ho la tessera dell’ANPI. Ora, desiderando tornare a CASA MIA, non vorrei trovarla vagamente liberal-liberista. Le alleanze con i diversi ci ammazzano. Che c’entriamo noi con le stramberie di Matteo Renzi? Pensiamo forse di voler serpeggiare, come lui, verso un Centro liberale che non c’è e che mai ci sarà visti gli eventuali futuri compagni di viaggio? Non è forse la pericolosa destra neofascista di Meloni e Salvini la bestia da battere? Vorrei un PSI autonomo, fiero del proprio logo da non coniugare con qualsiasi altro, un PSI con la voce di chi sta “da una parte sola”. Non futili distinguo ma battaglie sul campo. Quante astensioni elettorali vi sono nel nostro Paese? Non si sentono protetti, sono delusi, non hanno Casa. Sono gli “ultimi”! E sono milioni. Non sanno come coniugare pranzo, cena e bollette con stipendi e pensioni da FAME. A metà mese non gli resta nulla. Ve ne rendete conto? E noi giochiamo a nascondino con Renzi e con il nostro logo in balìa di scelte sciagurate. Voglio tornare nel PSI e con me tantissimi altri, credetemi. Di socialisti l’Italia è piena ma non hanno una casa riconoscibile e non vanno a votare per non votare PD, Nuovo PSI e altro che non sia pregno di idee, cultura e programmi “socialisti”. Vi prego: non continuiamo a perdere occasioni per inseguire i matti del momento. Vi abbraccio fraternamente e spero di poterci ritrovare.

Benedetto Di Mambro

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply