lunedì, 25 Ottobre, 2021

Scrive Celso Vassalini:
Le lacrime da coccodrillo di Biden

0

I nostri militari e il personale diplomatico, hanno lasciato Kabul. Voglio ringraziare tutte queste persone per il loro coraggio e la dedizione con cui svolgono il loro compito. Grazie per lo straordinario lavoro sul campo, con l’obiettivo di portare in salvo più persone possibili. Orgoglioso di voi e del vostro coraggio… Grazie di cuore a Tommaso Claudi e Stefano Pontecorvo per la loro nobiltà d’animo e l’ottimo lavoro svolto per sottrarre quante più persone possibili alla furia talebana. Ma il mio pensiero va a quella generazione cresciuta laggiù in questi 20 anni, a tutti coloro che hanno potuto conoscere, studiare e sognare il proprio futuro. Quante ragazzine, diventate ormai donne, si sono potute sentire più libere, conquistando finalmente diritti che sono scontati per noi occidentali. Tutto questo è potuto accadere anche grazie all’impegno di noi italiani, che abbiamo compiuto il nostro dovere, sovente fino al sacrificio della propria vita. Quello che accade in Afghanistan ci riguarda due volte, come uomini liberi e soprattutto la responsabilità aver accettato di abbandonarli e traditi. Il mio pensiero va Tra i 12 militari americani che hanno perso la vita dall’orrendo, vile attacco contro persone inermi che cercano la libertà. Ringrazio tutti i Volontari della Protezione Civile e tutti i Sindaci con le proprie Comunità che ancora si prodigano in questo straordinario sforzo umanitario per alleviare il loro profondo dolore. Penso che dopo il <> può, deve scaturire l’ora dell’Europa. Dobbiamo recuperare un tradimento e un abbandono! Come Paese sono che sia arrivata «l’ora dell’Europa» e di un grande rilancio comune, a partire dalla difesa, della Sanità ed creare un Unico corpo di Protezione Civile e di Pace. Il resto NATO-ONU vergognosamente hanno fallito… Sig. Presidente Comandante più potente del mondo Biden, con il massimo rispetto… non accetto le sue lacrime da coccodrillo!! Ha sbagliato, abbiamo sbagliato.

 

Celso Vassalini

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply