venerdì, 18 Giugno, 2021

Serie A, dopo la vittoria di Udine la Roma supera anche la prova del 9

2

Udinese-Roma-BradleyContinua l’incredibile marcia dei giallorossi. Vittoria in casa dell’Udinese (che non perdeva al Friuli da più di un anno) e nono successo in altrettante gare. Le inseguitrice Juventus e Napoli restano in scia. Continua la crisi del Milan, sconfitto a Parma all’ultimo secondo. Rialzano la testa Inter e Lazio contro Verona e Cagliari. Prima vittoria per il Bologna, contro il Livorno al quarto ko consecutivo e prima gioia interna per la Sampdoria. Fiorentina corsara a Verona contro il Chievo, ora fanalino di coda, e pareggio a reti bianche tra il Catania e il Sassuolo.

ROMA, CINISMO E FORTUNA  Cominciano a scarseggiare gli aggettivi per definire questa Roma. Forse non la squadra più spettacolare del campionato, ma i numeri sono impressionanti: solo vittorie in campionato (nessuno in Europa come i giallorossi), grande solidità difensiva con il portiere De Sanctis ancora una volta imbattuto e un carattere che non si vedeva da tempo. Espugnare il Friuli a Udine non era affatto semplice, non tanto per le pesanti assenze di Totti e Gervinho in attacco, quanto per l’ottimo rendimento interno della squadra di Guidolin, in serie positiva da più di un anno. E’ stato di Bradley, entrato da pochi minuti in campo, il gol decisivo in un match che per i giallorossi si è complicato con l’espulsione, a metà del secondo tempo, di Maicon. Proprio la vittoria in inferiorità numerica aumenta il valore e l’importanza di questo successo. Sicuramente la fortuna ha assistito la Roma (palo di Muriel dopo pochi minuti di gioco), ma, si sa, la dea bandata aiuta gli audaci e spesso la sorte bisogna cercarsela. Tifosi romanisti in totale delirio a Fiumicino. Sono passate soltanto 9 giornate e lo scudetto non si assegna in autunno, ma una felicità così incontenibile è ampiamente giustificata da questo avvio di stagione super e dagli ultimi due anni disastrosi.

JUVE E NAPOLI IN SCIA  Se il campionato è ancora aperto, va dato merito alle dirette inseguitrici della Roma. Juventus e Napoli continuano a vincere, sperando, per adesso vanamente, in un passo falso della capolista. Sia la squadra di Conte che quella di Benitez hanno vinto 2-0 in casa rispettivamente contro Genoa e Torino. E’ tornato al gol (anche se con due calci di rigore) il ‘Pipita’ Higuain per i partenopei, dimostrando di essere in recupero dopo i problemi fisici. Per i piemontesi, finalmente da registrare la porta inviolata di Buffon, messo sotto accusa dopo l’opaca prestazione di Firenze.

INTER E LAZIO OK, CRISI MILAN  Nell’anticipo di sabato sera, bella sfida a San Siro tra l’Inter e il Verona. I nerazzurri di Mazzarri hanno vinto per 4-2, approfittando di troppi errori difensivi dei veneti. L’Hellas comunque ha dimostrato di avere un parco attaccanti molto interessante e, per ora, è sicuramente la squadra più convincente tra le neopromosse. Bene anche la Lazio che, nel posticipo di domenica sera, ha liquidato 2-0 il Cagliari. Primo tempo ai limiti dell’inguardabile, poi l’ingresso di Klose ha cambiato il match. Il tedesco ha sbloccato il punteggio e guadagnato il rigore, trasformato poi da Candreva. Rocambolesco match al Tardini di Parma, dove i padroni di casa hanno battuto 3-2 il Milan, sempre più in crisi. I rossoneri, sotto 2-0 all’intervallo, avevano rimontato per poi cadere al 95’ per il gol dello scatenato Parolo (autore di una doppietta). I rossoneri, privi di gioco, hanno pagato la negativa prova di Balotelli, sostituito per la prima volta da quando è al Milan, e i soliti errori difensivi. Ora il ritardo dalle prime della classe è molto pesante e la panchina di Allegri comincia a non essere più salda.

CHIEVO ULTIMONegli altri match, da registrare la prima vittoria in campionato per il Bologna, 1-0 casalingo al Livorno, quarto ko consecutivo per gli amaranto. Prima volta interna anche per la Sampdoria, che nell’anticipo delle 18 di sabato, ha battuto l’Atalanta sempre per 1-0. Bel successo in rimonta della Fiorentina al Bentegodi di Verona contro il Chievo, ora ultimo in classifica. Per i viola decisiva una doppietta del colombiano Cuadrado, che mette a serio rischio la permanenza in veneto del tecnico gialloblù Sannino. Finisce, infine, senza reti la sfida al Massimino di Catania tra gli etnei e il Sassuolo, che per la prima volta non ha subito gol.

SUBITO IN CAMPO  La serie A non conosce sosta. Già martedì sera si torna in campo per il turno infrasettimanale. Aprirà la decima giornata l’anticipo Atalanta-Inter, sfida tra nerazzurri. Mercoledì sera 8 gare, tra cui spiccano Milan-Lazio e Fiorentina-Napoli. Conclude il programma il posticipo Roma-Chievo.

CLASSIFICAQuesta la classifica dopo 9 giornate.

  1. Roma 27
  2. Juventus 22
  3. Napoli 22
  4. Inter 18
  5. Fiorentina 18
  6. Verona 16
  7. Lazio 14
  8. Parma 12
  9. Atalanta 12
  10.  Milan 11
  11.  Udinese 10
  12.  Torino 10
  13.  Cagliari 10
  14.  Sampdoria 9
  15.  Livorno 8
  16.  Genoa 8
  17.  Catania 6
  18.  Bologna 6
  19.  Sassuolo 6
  20.  Chievo 4

Francesco Carci

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply