domenica, 26 Settembre, 2021

Siena. Nencini, non esistono collegi sicuri, così il Pd mette in difficoltà Letta

0

Se c’è una cosa che ci ha insegnato la politica è che non c’è nulla di scontato, eppure per i dem il collegio senese, dove si vota in Autunno, dovrebbe andare automaticamente al suo segretario.
“Non capisco che cosa si aspetti a riunire tutte le forze del centrosinistra in vista delle elezioni suppletive nel collegio di Siena. Anche in Toscana non esistono più collegi ‘sicuri'”, così commenta in una nota il senatore socialista Riccardo Nencini che aggounge: “Lo ricordo volentieri: con l’eccezione di Firenze e provincia, nel 2018 il Centrosinistra ha vinto solo il collegio uninominale di Siena alla Camera e quello di Siena-Arezzo al Senato, l’uno con Padoan e l’altro con chi scrive, in entrambi i casi si è trattato di vittorie quasi sul filo di lana. Una ragione in più per non disperdere le forze”, e conclude: “Il Pd da solo metterebbe in enorme difficoltà il suo Segretario. Lo ripeto di nuovo: che cosa aspetta il Partito Democratico a riunire i suoi alleati in Regione?”.
Il seggio toscano è diventato vacante in seguito alle dimissioni dell’ex ministro dell’economia Pier Carlo Padoan: eletto nel 2018 nel collegio uninominale di Siena col sostegno della coalizione di centrosinistra, Padoan ha lasciato la Camera a fine 2020 per diventare presidente di Unicredit.
L’invito a non disperdere le forze non sembra però sia stato accolto dal Pd che nonostante tutto non cerca alleanze, soprattutto con i renziani fuorisuciti dal Partito. Certo, le candidature di leader nazionali di partito e non di esponenti di secondo piano della scena politica potrebbero sicuramente aiutare, ma proprio il progressivo ‘spezzettamento’ della Sinistra, contro la Destra sempre più unita, dovrebbe far riflettere molto.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply