lunedì, 26 Luglio, 2021

Sinner, da promessa dello sci a nuova stella del tennis

1

Jannik Sinner, promessa dello sci italiano, a soli tredici anni abbandona le piste per giocare a tennis, ci prende gusto e a 19 diventa l’astro nascete dei tornei ATP.
Nato a San Candido, ma originario di Sesto Pusteria, Sinner cresce in un rifugio gestito dai genitori in Val Fiscalina dove inizia a sciare a soli 4 anni ottenendo ottimi risultati: al punto di diventare una speranza nazionale in slalom gigante.
Il giovanissimo Jannik, in cuor suo, però, voleva giocare a tennis e prima dei 10 anni, molto determinato, già si allenava in provincia di Bolzano fino ad abbandonare definitivamente lo sci per dedicarsi completamente alla sua grande passione: il tennis.

Sostenuto dalla famiglia, nell’estate del 2014 fa il grande passo, dalla montagna al mare, arriva a Bordighera, seguito da Riccardo Piatti e Andrea Volpini nel più antico tennis club d’Italia: il Bordighera Tennis Club 1878.
Nel 2020 si trasferisce a Monte Carlo, a soli 19 anni Jannik Sinner è già una stella.
A Sofia ha conquistato il 1° titolo APT diventando il tennista italiano più giovane ad aver vinto un torneo Open; quest’anno nelle prove del Grande Slam ha raggiunto i quarti di finale al Roland Garros, anche in questo caso risultando il tennista del proprio Paese più giovane a occupare un posto di prestigio in un Major.
Oggi vanta come best ranking la 37esima posizione, raggiunta il 16 novembre 2020, grazie alla quale attualmente figura come tennista meglio piazzato tra gli Under-20.
Il suo coach Piatti lo ha paragonato a Novak Djokovic, sia per la solidità mentale che per le capacità tecniche.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply