lunedì, 10 Maggio, 2021

Sulla pelle di una ragazza

0

Care Sardine, il vostro comunicato è imbarazzante. Non coglie completamente il punto, e a Beppe Grillo dà una solidarietà umana che non si merita.
Nel suo video c’è tutto il marcio che un uomo pubblico può mettere in mostra. Maschilismo, cultura dello stupro, ipocrisia, paternalismo violento. NO non lo si può capire umanamente neanche “come padre”. Sarebbe questo il ruolo di un padre? Minacciare e ridicolizzare una presunta vittima di stupro per difendere il figlio a spada tratta? Mettere in mostra il proprio familismo amorale e trovare chi “umanamente” lo capisce.
Avete solo timidamente tirato le orecchie al “caro Beppe” ricordandogli che bisogna essere garantisti, ma la cosa più grave del video è proprio un’altra: la gogna mediatica nei confronti di una ragazza colpevole di aver denunciato “solo” dopo otto giorni. Dietro questa accusa sta un retro-pensiero ripugnante e inaccettabile. Una retorica che normalizza lo stupro, certo non celebrando chi lo compie, ma mettendo sotto i riflettori esclusivamente la vittima: da una parte una condotta mai perfetta di chi subisce, dall’altra la “ragazzata” di chi aggredisce. Ricordiamo che per la legge italiana si hanno ben dodici mesi per poter denunciare, e sono pure pochi.
Un personaggio pubblico ha abusato del suo potere mediatico per sminuire l’accaduto e per sostituirsi alla vittima: lo può fare e sa che troverà alleati che solidarizzeranno con lui. A partire da alcuni esponenti del M5S, ben pronti a garantire il loro Garante. Interessante trovare voi tra quelle fila, e con la stessa retorica. Nessuno ha invece speso una parola di umana solidarietà per la ragazza che ha denunciato, pensando che in Italia ci sono migliaia e migliaia di vittime che il coraggio di denunciare lo devono trovare, e che invece da questa vicenda trovano solo una verità desolante: attenzione a chi ti metti contro, perché “nessuno ti crederà”.
Care Sardine, quel video è ripugnante proprio dal punto di vista umano. Oggi noi ci sentiamo umanamente e politicamente distanti da Grillo, ma anche da voi.

Enrico Maria Pedrelli
Federazione Giovani Socialisti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply