Capo dello stato

In primo piano
Di

NAPOLITANO, SUL VILIPENDIO DECIDA IL PARLAMENTO. INTANTO CI SI INTERROGA SUI CONFINI DELLA RETE

Napolitano-polemiche

La rete è tante cose. Per sua stessa definizione è assenza di gerarchie, è comunicazione magmatica, in cui ogni punto si trasforma in ricevente e trasmittente. È spesso è sinonimo di gratuità e anonimato. Una matassa da sbrogliare per chi cerca di stabilire una norma, una confine, delle regole. I recenti casi che hanno visto protagonisti il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, e il presidente della Camera, Laura Boldrini, hanno richiamato l’attenzione su una questione…

In evidenza
Di

Berlusconi, se vinco commissione d’inchiesta parlamentare. Da valutare anche il ruolo del Capo dello Stato

Il sospetto sulla caduta del precedente esecutivo è quello del complotto. Ne è convinto Silvio Berlusconi che – in caso di vittoria alle prossime elezioni – ha già promesso di voler istituire una «commissione di inchiesta parlamentare sulla caduta del governo nel 2011 e la nascita del governo Monti». La commissione dovrà esaminare anche il ruolo del Capo dello Stato sul quale però il Cavaliere non intende esprimere giudizi. Intervistato da Radio Capital, il leader del Pdl è tornato nuovamente…

Approfondimento
Di

Napolitano: «Per l’Italia in Europa il cammino è segnato»

Chiunque vincerà le elezioni e a prescindere dai diversi programmi elettorali “in Europa il cammino è segnato”. E’ un bilancio positivo, anzi “fecondo”, quello che il presidente della Repubblica Napolitano fa del governo nonostante la chiusura sia avvenuta «con una lieve anticipazione rispetto alla scadenza naturale» e con una «brusca accelerazione». Poi il richiamo all’Italia in Europa, al suo ruolo nel conferimento del nuovo incarico e all’amarezza per le riforme mancate. In occasione della…

Esteri
Di

Legge elettorale, parte il rush finale. Vizzini: «Spero che il terreno sia fertile per la riforma»

Scade oggi alle 12 il termine per i subemendamenti al testo Malan di riforma della legge elettorale, in discussione nella prima commissione di palazzo Madama. “Verificheremo quanto il terreno e’ arido o, al contrario, fertile, coltivabile per far nascere la riforma”, dice il presidente Carlo Vizzini, che oggi riunisce la seduta plenaria alle 14.30. Vizzini spera che le forze politiche, che tanto si danno da fare per le primarie volte a scegliere il candidato premier, non siano da meno…