corradino mineo

In evidenza
Di

Nencini: tutela dei lavoratori priorità per il Psi

Mancano pochi giorni alla direzione del Pd. Si cercherà una intesa con la minoranza sulla riforma del lavoro e sull’articolo 18. Il rischio spaccatura esiste solo teoricamente ma è decisamente più probabile un riallineamento sulle posizioni del premier che oggi in una un’intervista a Bloomberg Tv ha mandato un messaggio chiaro: “Il compromesso non è una brutta parola ma questo non è il momento del compromesso ma del coraggio. Rispetto le idee dei sindacati ma in questo caso dobbiamo …

In evidenza
Di

Senato, Boschi ottimista, ma la fronda cresce

Si chiama Antonio Azzollini, è un senatore del Ncd, presidente della Commissione Bilancio di Palazzo Madama, l’ultimo arrivato ad ingrossare le file dei sostenitori nella maggioranza di quanti chiedono che il nuovo Senato sia eletto direttamente e non ‘nominato’ tra consiglieri regionali e sindaci. Siamo così a 20 che si aggiungono ai 17 delle opposizioni, in un gruppone che in Aula è in grado di terremotare la riforma firmata dalla ministra Maria Elena Boschi e che il Presidente …

In evidenza
Di

Caso Mineo. Dopo l’editto cinese, in 13 si sospendono

Il Pd di Renzi cambia di nuovo verso e sicuro delle sue decisioni molto democraticamente decide di sostituire l'”oppositore” Corradino Mineo, cacciandolo dalla commissione affari costituzionali. La strada per il Governo, che ha perso la conta sulle richieste di fiducia, sembra incagliarsi proprio per i dissensi interni messi a tacere in modo bulgaro o meglio, cinese, per riprendere il viaggio di Renzi in Cina da dove sarebbe partito l’editto. Corradino Mineo, Senatore dissidente del PD, che …

In evidenza
Di

Senato, idee a confronto nel PD

Il PD si muove. L’avanzata del presidente del Consiglio deve fare i conti non solo con i malumori dei forzisti, ma anche con le controproposte che arrivano dall’interno del suo partito: 22 senatori democratici hanno annunciato la presentazione di un disegno di legge costituzionale che fa concorrenza alla proposta di Renzi. Una Camera composta da 315 deputati e un Senato, che rimarrebbe elettivo, composto da 100 rappresentanti delle Regioni e 6 degli italiani all’estero. “Se Renzi vuole fare ….