ed miliband

Blog
Di

Elezioni. Cameron verso la maggioranza assoluta

Lo spoglio dei seggi non è ancora completo, ma il conteggio reale e le proiezioni sull’ultima manciata di urne assegna la vittoria al premier uscente, il conservatore David Cameron che potrebbe raccogliere la maggioranza assoluta per tornare a Dowing street da solo. Cameron ha ottenuto 20 seggi in più col 35,58% dei voti. Il New Labour ne ha persi 25 e si ferma al 31,1 (+1,4). Gli indipendentisti scozzesi hanno conquistato tutti i seggi disponibili meno tre. Dimissionari tutti i leader sconfitti

Blog
Di

Elezioni. Tory in testa, verso governo bis con Libdem

Gli ultimissimi sondaggi prima dell’apertura delle urne davano praticamente alla pari conservatori e laburisti, ma il voto vero, stando agli exit poll, assegna la vittoria reale al premier uscente David Cameron, leader del partito conservatore. I Tory otterrebbero 316 seggi contro i 239 dei laburisti di Ed Miliband. Clamorosa, ma prevista, vittoria degli indipendentisti scozzesi guidati da Nicola Sturgeon che hanno conquistato 58 seggi su 59. Sempre secondo gli exit poll il New Labour …

In evidenza
Di

Scozia, vince il No. Cameron: maggiore autonomia

La differenza l’hanno fatta 400 mila voti e il No al referendum sull’indipendenza della Scozia dal Regno Unito, ha prevalso col 55% (2.001.926) sul Sì che si è fermato al 45% (1.617.989). Dunque il Regno di Elisabetta II resta unito. Gli inglesi hanno dato comunque una straordinaria prova di democrazia, una lezione per il mondo intero e in particolare per quella parte dell’Europa dove i localismi, la domanda di autonomia o indipendenza, sovente si accompagna alla violenza se non …

In evidenza
Di

Gli occhi dell’Europa sul voto scozzese

A 24 ore dal voto la campagna referendaria in Scozia si incentra sui vantaggi e svantaggi della possibile secessione. Dall’economia al servizio sanitario, tutti cercano di capire se convenga o meno lasciare Londra e dare pieni poteri a Edinburgo.
Non a caso i sondaggi danno la vittoria del No con un margine ristretto di voti, segno che l’elettorato ancora dubbioso è molto esteso e che l’affluenza alle urne sarà massiccia. Una cosa è certa, l’indipendentismo scozzese non è nato ieri …