Federica Mogherini

In evidenza
Di

Caso Nemtsov. Lavrov a caccia di credibilità

Un incontro teso e molto atteso quello di oggi a Ginevra tra il ministro degli Esteri russo, Lavrov e il segretario di Stato americano, Kerry che ha portato al punto di partenza, nulla di nuovo. Una stretta di mano “diplomatica” e altrettanti annunci prudenti successivi all’incontro. Al centro del brevissimo colloquio, durato appena 20 minuti, come sempre la questione ucraina, ma anche il problema della Siria, e infine i negoziati sul programma nucleare iraniano. Tutto questo lo si viene a …

In evidenza
Di

Libia, l’Onu spinge per una soluzione politica

Il sottosegretario Marco Minniti è a Il Cairo “per consegnare al presidente” egiziano Abdel Fatah al Sisi “un messaggio del primo ministro” Matteo Renzi sulla situazione e la strategia in Libia. Una “fonte informata egiziana” ha precisato che “il messaggio riguarda gli ultimi sviluppi in Libia e i passi egiziani per creare una coalizione internazionale al fine di far fronte alla formazione terroristica in Libia”. Il messaggio verte anche “sulle relazioni fra i due paesi i mezzi per rinforzarl…

In evidenza
Di

Il Cairo bombarda l’Isis e tutti si appellano all’ONU

Continua la grande incertezza sulla situazione della Libia, tanto che il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha deciso di convocare una sessione di emergenza mercoledì 18 febbraio per discutere della crisi in Libia.
Proprio sull’Onu converge l’appello un po’ di tutti, a partire dal Governo di Tripoli che ha denunciato i bombardamenti egiziani come gravi “violazioni” appellandosi alle Nazioni Unite, mentre l’altro Governo, quello di Tobruk, ha chiesto un intervento da parte della………

In evidenza
Di

Minsk. L’ultimo richiamo di Obama a Putin

Si respira aria di guerra a Minsk, nonostante il tavolo di Pace per fermare i combattimenti nel sud est ucraino. Poco prima del tanto atteso vertice tra i leader di Ucraina, Russia, Germania e Francia a Minsk, Bielorussia, sono morti altri civili nel Donbass, almeno sei persone, durante un’esplosione nella stazione di Donetsk, roccaforte dei separatisti. Gli auspici sono tutt’altro che buoni, specie dopo l’annuncio del Presidente ucraino che in una riunione con il governo, prima di partire …

In evidenza
Di

Marò. Ue approva risoluzione su rimpatrio

Un voto a larghissima maggioranza per acclamazione e un applauso hanno segnato il via libera dell’Aula di Strasburgo alla mozione sui marò italiani. Nel caso Marò, che si trascina ormai da tre anni, interviene anche l’Ue che si mette dalla parte dell’Italia: il Parlamento europeo ha infatti approvato oggi, nell’Aula di Strasburgo, una risoluzione a larghissima maggioranza chiedendo, tra i vari punti, il loro rimpatrio poiché la loro detenzione senza accusa è “una grave violazione dei diritti…