Fornero

Politica
Di

L’intervista – Damiano (Pd): “Mai voluto smontare la riforma Fornero, solo correggerla”

Il ddl Damiano non passa, ma gli esodati restano. E’ di qualche giorno fa la sonora bocciatura – per mancata copertura economica – da parte della Ragioneria di Stato del ddl che proponeva l’introduzione di una serie di scalini che avrebbero permesso ai lavoratori di 58 anni di andare in pensione con 35 anni di contributi fino al 2017. Proprio ieri il presidente della commissione Lavoro alla Camera, Silvano Moffa (Pt) ha reso noti i dati trasmessi dal ministero del Lavoro, su numeri forniti…

Politica
Di

Il governo non trova i soldi per gli esodati e li condanna a un autunno caldo

Il ddl Damiano sugli esodati, che proponeva l’introduzione di una serie di scalini che avrebbero permesso ai lavoratori di 58 anni di andare in pensione con 35 anni di contributi fino al 2017, non passa. Non ci sono i soldi. Secondo quanto sostiene la Ragioneria di Stato, infatti, il progetto di legge sugli esodati abbassa “significativamente” l’età media di chi può accedere al pensionamento anticipato e ha «oneri tanto rilevanti da mettere a rischio non solo gli effetti della riforma Fornero…

Approfondimento
Di

Esodati, storie di precarietà e rabbia dal presidio di fronte a Montecitorio

Storie di precarietà, di rabbia contro regole cambiate in corsa, di accordi non rispettati, di impossibilità a ricollocarsi, di anni di lavoro ancora davanti o migliaia di euro da versare. Sono le storie di alcuni dei tantissimi lavoratori non “salvaguardati” dal Governo e abbandonati al loro destino. Un centinaio di questi, muniti di striscioni, fischietti e bandiere si sono riuniti questa mattina di fronte a Montecitorio. Attendono l’esito della proposta di legge a prima firma dell’ex…

Esteri
Di

Fiat, mercoledì mattina l’incontro tra governo e sindacati

Il lungo vertice di sabato tra Fiat e governo non ha convinto né i partiti, né i sindacati, nonostante l’esecutivo abbia voluto sottolineare di aver ottenuto l’impegno della Fiat a restare in Italia. Nel frattempo, i ministri del Lavoro, Elsa Fornero e dello Sviluppo Economico, Corrado Passera hanno convocato i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl per mercoledì mattina. Secondo alcune indiscrezioni, il Lingotto non intende svelare i suoi piani neppure in occasione del prossimo Consiglio..

In evidenza
Di

Fiat, Marchionne garantisce che non lascerà l’Italia. Cresce il pressing di Bersani e Camusso

In un’intervista rilasciata a Ezio Mauro, direttore del quotidiano Repubblica, Sergio Marchionne, amministratore delegato della Fiat, ha voluto sottolineare che l’azienda automobilistica non ha mai dichiarato di voler lasciare l’Italia. «In questa situazione drammatica io non ho parlato di esuberi, non ho proposto chiusure di stabilimenti, non ho mai detto che voglio andar via», ha affermato Marchionne. Qualora il governo lo convocasse, Marchionne ha garantito che incontrerà «Passera, Fornero…

Spettacolo
Di

Francesca Reggiani in scena con ‘Spaesati’ si confessa: «Il genio dei nostri tempi? Marchionne che dice al lavoratore ‘giacché sei privilegiato e nobilitato puoi non essere pagato’»

«Il genio dei nostri tempi è Marchionne che ha superato pure la Fornero. Il lavoro è un privilegio, perché nobilita l’uomo quindi lavoratore giacché sei privilegiato e nobilitato puoi non essere pagato». Non le risparmia a nessuno la brava Francesca Reggiani che in attesa di andare in scena il prossimo 16 luglio (Giardini della Filarmonica Romana, nell’ambito del festival “I Solisti del Teatro” a Roma) con la piece comica Spaesati si confessa all’Avanti!online, commentando le principali…

Approfondimento
Di

La professoressa Fornero bocciata in diritto costituzionale

Articolo 1, “L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro”. Così apre la Carta fondamentale dello Stato Italiano. Non ci dovrebbero essere dubbi in merito, così come non ci dovrebbero essere dubbi circa ciò che afferma l’articolo 4: “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto”. E invece, non un cittadino qualunque, ma un ministro della Repubblica e per di più quello con le deleghe Lavoro e Welfare sembra non…

Approfondimento
Di

‘Blockupy ddl Fornero’ manifesta al Pantheon: cronaca della protesta tra scontri e slogan

La Piazza del Pantheon negli ultimi due giorni si è riempita, e i turisti che di solito si muovono intorno ad uno dei simboli di Roma si sono mescolati a centinaia di attivisti del movimento “Blockupy Ddl Fornero” che hanno occupato lo spazio antistante il tempio romano. In molti hanno dormito l’altro ieri notte sotto le sue possenti colonne, all’interno della quindicina di tende montate nel pronao. C’è chi è entrato pacificamente nel mausoleo per un’occupazione lampo simbolica…

In evidenza
Di

Lavoro, il Governo pone la fiducia e piange i lavoratori morti in Emilia. Fornero: «Il lavoro è stato il vero epicentro del sisma»

«Il lavoro è stato il vero epicentro del sisma». Mai stata più chiara ed efficace il ministro del Welfare Elsa Fornero, che intervenendo oggi nell’Aula del Senato nell’ambito della discussione generale sul ddl di riforma del mercato del lavoro ha ricordato le vittime del terremoto in Emilia. «In una giornata come quella di oggi la replica del ministro del Lavoro – ha esordito il ministro – non puo’ non iniziare con un dovuto e vibrante atto di omaggio ai lavoratori morti sotto le macerie…

Politica
Di

Pensioni, arriva il decreto-esodati ma ne salva solo 65mila

«La riforma delle pensioni è stata molto discussa nei suoi meriti e nei suoi problemi. Sono problemi dei quali il governo è certamente consapevole». Un atto di onestà importante da parte del ministro del Lavoro Elsa Fornero, che è intervenuta in collegamento audio-video alla seconda edizione della giornata nazionale della previdenza. Un atto che però non basta a coprire il mancato sposalizio con le parti sociali. Il decreto sugli esodati sarà pronto “entro la fine di maggio”, dice il ministro…