lavoro

Società
Di

Stipendi, dal netto al lordo crescono del 228%: adesso basta!

I dati non sono un mistero. Ma vederli così aggiornati e ben snocciolati fa sempre una certa impressione. L’Aduc ha calcolato che per uno stipendio netto da lavoro dipendente da 2mila euro, l’azienda ne paga ben 4.559, ossia il 228% in più. La busta paga lorda, infatti, ammonta a 2.963 euro. Poi ci sono: 929 euro di Inps, 220 di accantonamento per il Tfr, 185 di Irap, 247 per la quota 13esima e 15 euro di Inail. Una mostruosità, si potrebbe pensare, per le aziende che si trovano…

Economia
Di

Stipendi bassi: anche i greci guadagnano più degli italiani

Nel 2009 un lavoratore italiano ha ricevuto in media 23.406 euro lordi contro i 48.914 di un lussemburghese, i 41.100 di un tedesco, i 39.858 di un irlandese e i 29.160 di un greco. I dati Eurostat sono contenuti nel rapporto Labour market Statistics che utilizza per realizzare il confronto i redditi del 2009, coprendo le aziende con almeno dieci dipendenti dell’industria, delle costruzioni, del commercio e dei servizi per le imprese.
Dallo studio è venuto fuori che i lavoratori italiani…

Politica
Di

Monti, «Posto fisso che monotonia». Allora lascialo!

Il precariato, oggi, è diventata un’avvincente avventura. Un’alternativa più che auspicabile alla grigia piattezza del contratto a tempo indeterminato. «I giovani devono abituarsi all’idea che non avranno un posto fisso per tutta la vita. E poi, diciamolo, che monotonia», ha dichiarato ieri sera a Matrix, il presidente del Consiglio Mario Monti. Alla vigilia del vertice odierno sulla riforma del lavoro, il premier alza una prematura bandiera bianca e si lascia andare all’ironia più amara…

Economia
Di

Giovani, italiani e disoccupati

Due Paesi manifatturieri, due potenze esportatrici. Eppure le distanze tra Italia e Germania sono enormi su molti dei fondamentali economici, a partire dalla disoccupazione. I numeri in tal senso sono impietosi: da noi i senza lavoro sono saliti a dicembre all’8,9%, massimo storico dal gennaio 2004. E senza l’effetto di ammortizzatori come la cassa integrazione (Cig) straordinaria saremmo intorno all’11%. I tedeschi disoccupati sono invece al 6,7% a gennaio, meno delle attese e minimo assoluto..

1 26 27 28