Luca Coscioni

In evidenza
Di

Senza ricetta la “pillola dei 5 giorni dopo”

L’Italia fa un passo avanti e uno indietro per quanto riguarda la donna, il suo corpo e… la possibilità di essere madre. Mentre viene ufficializzata l’introduzione nel commercio della pillola dei “5 giorni dopo”, la pillola contraccettiva di emergenza, dall’altro lato si attende la decisione della Consulta sulla legge 40 riguardo l’accesso alla fecondazione assistita, e quindi alla diagnosi pre impianto, alle coppie affette da malattie genetiche. Da un punto di vista l’Italia si allinea …

In evidenza
Di

Metodo Stamina, l’illusione continua
Il TAR del Lazio contro il ministero della Salute

Nuovo round nella battaglia tra il presidente di Stamina, Davide Vannoni, e il mondo della scienza sul contestatissimo metodo a base di cellule staminali. Ancora una volta sono i magistrati a intervenire, questa volta il TAR del Lazio, non per imporre agli ospedali di somministrare la ‘cura miracolosa’ di Vannoni come è già successo in passato, ma per mettere in mora la commissione del ministero della Sanità che aveva sospeso la sperimentazione. Nella loro ordinanza, i giudici …

Economia
Di

“Meglio un topo che un tumore”

Un pasticcio all’italiana, un altro brutto pasticcio. Di mezzo questa volta ci va la ricerca. Tutto è cominciato quando in fase di recepimento delle direttive europee, il governo italiano con l’acqua alla gola per un ritardo accumulato di due anni, decise di usare il consueto marchingegno, quello del decreto omnibus (DL 587). Preparò così un’insalata di leggi e provvedimenti diversi da approvare in un solo boccone e in mezzo ci finì anche la direttiva europea (2010/63/UE del 22 settembre 2010…

In evidenza
Di

Stamina. Le cure sì, le pozioni magiche no. Gli scienziati bocciano senza appello il metodo di Vannoni

La sentenza del Comitato scientifico istituito dal Ministero della Salute, così come previsto dalle modifiche al decreto Balduzzi approvate dal Parlamento, conferma quanto molti già sospettavano: il metodo Stamina è privo di qualsiasi fondamento, in pratica non esiste e quindi non potrà esserci nessuna sperimentazione da avviare con i fondi pubblici. Un parere in parte scontato dopo tutte le ambiguità e la mancanza di trasparenza di una “terapia”, presentata come panacea di tutti i mali, che…