Moritz Kraemer

In evidenza
Di

PIL in Europa, l’Italia cresce meno di tutti

“Il peggio è passato ma la crisi ancora non è finita”, l’agenzia internazionale S&P ritiene che si sia aperta una “nuova fase” della crisi dell’Eurozona. L’Italia, più di tutte, arranca ancora, il debito pubblico nostrano è salito al 133,8% del Pil nel secondo trimestre del 2014, attestandosi a 2.168,855 miliardi di euro. Un balzo indietro, come rileva Eurostat, rispetto al 130,7% del Pil (ovvero 2.120,488 miliardi) registrato alla fine del marzo scorso.
Eurostat rileva che, al netto dei dati…