Pacifici

Esteri
Di

L’addio del Papa, Pacifici: «Ha sempre rispettato l’identità ebraica e le sue tradizioni»

Tra quindici giorni, a partire dalle ore 20, Benedetto XVI lascerà il Pontificato e consegnerà il destino della Chiesa cristiana nelle mani del Conclave, che si celebrerà nel mese di marzo per eleggere il suo successore. Le reazioni dopo aver appreso l’inattesa e sorprendente notizia sono state tempestive e numerose. E le dimissioni del Papa, eletto il 19 aprile del 2005 con un Pontificio di 7 anni e 10 mesi, continuano a far parlare. Oltre al suo approfondito lavoro di teologo, Benedetto XVI…

Economia
Di

Shoah, Pacifici: «La comunità ebraica romana commossa dalle parole di Napolitano»

Alla presenza del Capo dello Stato, nella mattinata di ieri, la Comunità ebraica romana è salita al Colle per partecipare alla cerimonia di celebrazione del “Giorno della Memoria”. A rappresentare Roma ebraica c’era il presidente della Comunità Riccardo Pacifici. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso parole di dura condanna, rispondendo indirettamente alle recenti affermazioni di Silvio Berlusconi, che aveva parlato del Ventennio in termini giustificatori, affermando…

Esteri
Di

Strage antisemita di Tolosa. Pacifici: “Vogliono annientarci”

Erano ferme davanti all’ingresso della scuola media ebraica “Collège et Lycée Ozar Hatorah” le quattro vittime, tre bambini e un adulto, uccise questa mattina in un folle atto terroristico. L’aggressore, giunto a bordo di uno scooter e coperto da un casco di colore nero, ha aperto il fuoco in modo indiscriminato sul gruppo di persone in attesa dell’apertura dell’istituto. Le vittime sono una bambina di 10 anni, un professore di religione, il rabbino Yonatan Sandler (30 anni)…

Società
Di

Shoah, Pacifici: vietare negazionismo in scuole e università

Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche arrivarono nella cittadina di Auschwitz e, con l’apertura dei cancelli del campo di sterminio, al mondo fu finalmente chiaro l’orrore che si stava perpetrando. Anche se i nazisti cercarono di nascondere le prove del loro tragico operato, i ritrovamenti e soprattutto le testimonianze dei superstiti, hanno reso possibile la conservazione della memoria di una delle più buie pagine della memoria Storia.