Quantitative easing

In evidenza
Di

Il disastro dell’Abenomics finisce alle urne

Dopo due trimestri di contrazione del Pil, il primo ministro Shinzo Abe ha annunciato l’intenzione di sciogliere – venerdì prossimo – la Camera bassa della Dieta del Giappone (quella dei rappresentanti, ndr), con conseguenti elezioni anticipate previste per la metà del mese prossimo. Due anni d’anticipo rispetto alla scadenza, dopo che il Paese è stato dichiarato in recessione tecnica, la terza dal 2008. Il leader del partito Liberal Democratico forse preferisce rifugiarsi tra le urne per att…

In evidenza
Di

Istat, l’Italia non cresce, ma almeno non arretra

L’Italia resta ferma. L’Istat, a differenza di quanto affermava lo scorso anno, prevede un biennio di vero e proprio stallo. Secondo l’Istituto l’anno prossimo il Pil tornerebbe a crescere in modo modesto, +0,5% contro lo 0,6% stimato dal governo, mentre la disoccupazione scenderebbe al 12,4%, invece nel 2016 il Pil, sempre secondo l’Istat, dovrebbe crescere dell’1%, in linea con le più recenti stime del governo Renzi (a maggio l’istituto pronosticava per il 2016 una crescita dell’1,4%).

In evidenza
Di

La ricetta ‘dragoniana’ contro la crisi

È l’ultima mossa della BCE dall’alto dell’Eurotower per far ripartire l’economia dell’eurozona. La nuova ricetta targata Mario Draghi punta direttamente al contrasto della deflazione: ha deciso infatti di tagliare i tassi di interesse.Il principale tasso di rifinanziamento passerà dallo 0,15 per cento allo 0,05. In particolare quello di riferimento scende dallo 0,25% allo 0,15%, il minimo storico, mentre quello per il rifinanziamento marginale scende allo 0,40%. La misura in cui la Bce ripone ..

1 4 5 6