Riforma scuola

In evidenza
Di

Buona Scuola. Gli insegnanti scendono in piazza

Gli insegnanti e gli alunni non si fanno trovare “impreparati” per la manifestazione del 5 maggio contro il ddl “Buona scuola”. Iniziano infatti i primi sit-in e cortei in tutta Italia, ieri sera un flashmob, gli insegnanti si sono ritrovati alle 20,30 vestiti di nero nelle piazze simbolo del Paese (ben 120) e in contemporanea hanno acceso un lumino cimiteriale, l’iniziativa è partita tramite il passaparola sui social network, senza nessun partito o sindacato alle spalle. sit in piazza di …

In evidenza
Di

Riforma Scuola. Di Lello: ripartiamo dal merito

Entra nel vivo lo scontro tra il sindacato scuola e la maggioranza al Governo. Domani arriva la prima risposta al ddl sulla Scuola da parte del personale della scuola. A Roma scenderanno in piazza i docenti e personale Ata per protestare contro il ddl sulla Buona Scuola, in una manifestazione proclamata dall’Anief (Associazione Nazionale Insegnanti E Formatori). Ieri in VII Commissione cultura è stato approvato un parere sul DEF, al cui interno ci sono anche gli articoli riguardanti la scuola..

In evidenza
Di

La scuola buona e … ingiusta

Un caos che potrebbe riportare tutto al punto di partenza. La riforma della scuola rischia seriamente di arenarsi, visto che ha portato più polemiche che consensi, anche all’interno della stessa maggioranza e alla soglia di quasi 2mila emendamenti al ddl n.2994 (ben 1940). Si parla già di una modifica importante, la più contestata, quella che riguarda i poteri dei presidi, al momento (nell’articolo 11) il dirigente avrà il compito di assegnare annualmente la somma al personale docente …

In evidenza
Di

La “buona scuola” che incattivisce gli insegnanti

Piovono gli emendamenti sulla “buona scuola”, il Ddl di riforma della pubblica istruzione, n. 2994 presentato dal ministro dell’Istruzione Stefania Giannini. I termini di presentazione degli emendamenti al testo di legge scadono oggi e le opposizioni si sono subito scatenate: Forza Italia continua a puntare sui fondi per le scuole paritarie mentre Sel e M5S premono per la stabilizzazione dei docenti precari non nelle GaE, quelli cioè nelle graduatorie di istituto (2° e 3° fascia), gli idonei …