South Stream

In evidenza
Di

Crollo Rublo, il prezzo di Ucraina e Crimea

È stato un risveglio da incubo per l’economia russa. Nonostante la Banca Centrale russa ha tentato di salvare la propria valuta portando i tassi di interesse dal 10,5 al 17%. Appena un sussulto e la moneta russa è tornata a precipitare verso nuovi minimi assoluti: 80 rubli per un dollaro, addirittura 100 sull’euro, prima di risalire intorno a quota 90. Dall’inizio del 2014 si è svalutato di più del 50%. Il 1 gennaio 2014 un dollaro Usa valeva 32,66 rubli, oggi 66. Ieri ha perso il 10% …

In evidenza
Di

Tonfo del rublo, assalto agli sportelli

Il Rublo va a braccetto con il petrolio e finisce per essere trascinato verso il basso. Dopo le ultime stime dell’Aie (Agenzia internazionale dell’energia) che ha tagliato ancora, per la quarta volta, le previsioni di domanda del petrolio, il Brent si avvicina al tonfo: è sceso sotto quota 63 dollari. Ma a preoccupare resta la situazione della valuta russa che stamane ha toccato i minimi storici contro euro e dollaro Usa. Il cambio tra dollaro Usa e rublo si è spinto fino a 57,94 rubli…

In evidenza
Di

Gelo sull’Ue. Putin blocca il South Stream

Era prevedibile sin dall’estate che Putin avrebbe avuto la sua rivincita giocando prima o poi la carta dell’impotenza europea sugli approvvigionamenti energetici come ritorsione per le sanzioni europee. E così Putin ha gelato l’Ue in pieno inverno annunciando che se Bruxelles “non vuole lo sviluppo del progetto South Stream, beh non sarà sviluppato”, aggiungendo: “L’atteggiamento della Commissione europea è stato controproducente”, riferendosi alle sanzioni imposte dopo la crisi ucraina. La …