sparatoria

Approfondimento
Di

Vigile sospeso ferisce sindaco e vice. L’assessore Nigro all’Avanti!: «Chiedeva una riduzione della pena. Al loro ‘No’ ha sparato»

A Cardano al Campo si spara in pieno giorno, nelle stanze del Comune, per mano dell’ex vicecomandante dei vigili armato di pistola. L’assalitore ha ferito gravemente all’addome con tre colpi di pistola il sindaco Laura Prati, 48 anni, del Pd, e il vicesindaco e assessore all’Urbanistica Costantino Iametti, 76 anni e del Psi, contro il quale ha esploso un colpo che ha raggiunto di striscio la testa ed altri due conficcatisi nell’addome e nella gamba. «Ora ho regalato i conti», avrebbe…

Società
Di

La rabbia che uccide

Basta veramente poco per accorgersi che il mondo immaginario della speranza e del domani è troppo fragile per resistere alle spinte della realtà. E allora? Allora le emozioni non seguono più un percorso possibile, ma si alternano confuse in uno stesso stato emotivo: la disperazione. E’ qui che crescono le paure di fallimento, il senso di impotenza, è qui che si perdono i riferimenti svalutando valori e ideali. La sensazione è quella di una miscela esplosiva che si attiva progressivamente…

Politica
Di

Il Pd verso il voto di fiducia sembra ritrovare l’unità

L’improvvisa e, mai vista prima, sparatoria di ieri fuori l’ingresso di Palazzo Montecitorio rimette tutti d’accordo. Pur se non legati alla matrice terroristica, quanto al caso isolato di una persona in forte crisi personale, i fatti violenti hanno inevitabilmente unito tutti, ricompattato anche i più dissidenti del Pd che fino a poche ore prima minacciavano di non votare la fiducia alla Camera prevista per questa mattina. Insomma tensione senza strategia, con effetti psicologici simili a…

In primo piano
Di

SPARATORIA A PALAZZO CHIGI, L’AUTORE VOLEVA COLPIRE I POLITICI: «SONO DISPERATO»

Doveva essere un giorno di festa per il giuramento del nuovo capo del governo e dei ministri. Ma si è macchiato di sangue per il gesto estremo di un uomo che ha sparato contro i carabinieri di guardia davanti Palazzo Chigi, ferendone due, uno in modo grave. Se nella sede della presidenza della Repubblica, il neo esecutivo guidato da Enrico Letta entrava nella pienezza dei poteri, contestualmente in quella del governo si vivevano momenti di panico e paura. All’unanimità si è levato lo sdegno…

Cronaca
Di

Il giuramento del nuovo governo macchiato da una sparatoria davanti Palazzo Chigi

Mentre nel salone delle Feste del Quirinale si celebrava il solenne giuramento del nuovo governo, davanti a Palazzo Chigi esplodevano diversi colpi di pistola che hanno ferito due carabinieri, una passante e l’autore stesso della sparatoria, prontamente fermato. Sono un brigadiere e un appuntato: il brigadiere, ferito al collo, è stato ricoverato all’Umberto I e si trova in prognosi riservata; l’altro militare, un appuntato, è stato colpito ad una gamba e sembra non essere grave. Ferita anche…

Cronaca
Di

Perugia: gli bocciano un finanziamento e lui uccide due impiegate in Regione. Il criminologo, nessuno vigila sulla malattia mentale

Ha sparato con la sua pistola Beretta 9×21 semiautomatica, regolarmente denunciata, Andrea Zampi, il perugino di 40 anni che, stamani, ha ucciso due impiegate negli uffici della Regione Umbria prima di togliersi la vita. Secondo le prime ricostruzioni, non si tratterebbe di follia, ma di frustrazione e disperazione di fronte al fallimento dei progetti di ricerca della sua agenzia che avrebbe voluto proiettare a livello nazionale ed internazionale. Queste, almeno, sembrerebbero al momento le…

In evidenza
Di

Roma, un pomeriggio di sparatorie e sangue: un morto e tre feriti

È stata un’autentica giornata di fuoco quella consumatasi venerdì a Roma: prima il tentativo di rapina a un portavalori, sfociato nel sangue, e poi una sparatoria in periferia, che ha tutto il sapore di un regolamento di conti. Il primo episodio, in tarda mattinata, si è concretizzato in una sparatoria, scaturita da un tentativo di rapina a un portavalori, conclusosi con la morte di un malvivente e il ferimento di una guardia giurata; l’altro, consumatosi nel pomeriggio nella periferia est…

Cronaca
Di

Napoli spara ancora. Dopo l’omicidio di ieri, ancora sangue: ucciso il nipote di un boss

Quando i carabinieri della compagnia di Giugliano lo hanno trovato riverso in una pozza di sangue. Cinque colpi sparati in pieno volto per l’ennesima esecuzione di camorra, un’esecuzione a sangue freddo. Questa volta è successo a Calvizzano, nel nord napoletano, non lontano da Giugliano. I killer sono entrati in azione nei pressi della pizzeria “Da Salvatore”, sulla centrale via della Resistenza, uccidendo il quarantenne Luigi Felaco, nipote di Angelo Nuvoletta, boss di Marano. Quando sono…

Cronaca
Di

Fratelli serpenti a Firenze: uno spara all’altro in pieno centro. Catturato dopo breve fuga

Parenti serpenti in pieno centro storico a Firenze e dissapori che in pochi istanti si tramutano in vendetta, colpi di balestra esplosi in faccia al proprio fratello, sangue che sgorga a fiotti e a salvarti dall’irreparabile solo la prontezza di una barista. E la tranquilla città d’arte questa mattina si è trasformata nella frontiera americana con tanto di indiani e cowboy, la zona di Campo di Marte tra viale Volta e via Calvani in uno spaghetti western di Sergio Leone, a pochi metri però vi è..