lunedì, 6 Dicembre, 2021

Orban vuole l’apartheid scolastica per i bambini rom

0

Mentre il Sindaco di Budapest Gergely Karacsony continua nel suo impegno politico amministrativo di carattere europeista e favorevole all’inclusione sociale e alla difesa dei diritti civili, il Premier Victor Orban non perde occasione per confermare la natura sovran-populista del suo Governo. L’ultima sua proposta, infatti, è quella di indire un referendum per introdurre in Ungheria una apartheid scolastica per i bambini rom.

Sembra incredibile in un Paese che fa parte dell’Unione Europea e che dovrebbe rifiutare le discriminazioni ma è così. Il tutto nasce dai risarcimenti pagati a una numerosa comunità rom di Gyongyospata, piccolo comune nella provincia di Heves, in quanto i loro bambini erano stati separati dagli altri non rom secondo una prassi di vera e propria segregazione scolastica. Questi soldi sborsati dallo Stato hanno fatto mandare su tutte le furie Orban che li ha visti come un affronto per gli ungheresi non rom. L’ idea del Governo sarebbe quella di interrompere questi risarcimenti e di porre la questione a oggetto di un referendum che sancirebbe questa prassi discriminatoria.


Alessandro Perelli

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply