mercoledì, 1 Dicembre, 2021

Vaccino Covid, grave annunciare 50 MLN di dosi per fine anno

0

Le tensioni sociali nel mondo sono allo spasimo, come una pentola a pressione che racchiude una grande quantità di vapore pronta a far saltare il coperchio.
Il Coronavirus, insieme ai Social, ha evidenziato in tempo reale le mostruose distanze tra i privilegiati e i poveracci, poveracci a cui la pandemia ha vietato anche la possibilità di arrangiarsi per mettere un piatto di minestra sulla tavola.

Ora, anche nel buio più profondo del pianeta gli uomini sanno che l’unica possibilità che hanno per lavorare, senza l’incubo di infettarsi e morire, passa attraverso la speranza di un vaccino che restituisca loro almeno la miserevole vita che conducevano prima.
Per questo mi chiedo che bisogno c’era di gridare al megafono che entro fine anno ci saranno 50 MLN di dosi di vaccino pronto, aggiungo io, per i fortunati del pianeta. La speculazione finanziaria nelle Borse planetarie sarebbe avvenuta lo stesso. Quello che non sarà più lo stesso è il comportamento degli ultimi della terra che non solo si sentono discriminati, cosa che già sapevano, ma anche mortificati per le condizioni sociali in cui vivono, precludendo loro ogni possibilità di cura: vedi, tra gli altri, gli appelli di Save the Children!
Adesso, se la guarigione miracolosa del Presidente degli Stati Uniti d’America, avvenuta in una manciata di ore, era una cosa accettata dagli abitanti della terra, non è affatto scontata la reazione del commerciante, magari costretto a chiudere bottega per un DPCM che lo ha fatto fallire; mentre dall’altra parte della strada vede il suo dirimpettaio più fortunato a cui, solo perché ricco, è stato appena consegnato il vaccino ‘miracoloso’ dell’azienda farmaceutica americana.

È certo una caricatura quella appena raccontata, una caricatura che nell’animo degli impoveriti si sta trasformando in una rabbia che non dobbiamo sottovalutare; per questo ritengo sbagliato aver sbandierato ai quattro venti una notizia che non è affatto di speranza in quanto, nonostante i risultati eccezionali, la sperimentazione non è ancora conclusa. Per contro, invece, drammaticamente, quella ventata di speranza si può velocemente trasformare in un uragano sociale che può incendiare gli spiriti degli uomini miti e spingerli sotto le mura di una nuova Bastiglia.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply